Terzo settore e cooperative

La tematica degli enti non profit è ormai un argomento importante, anche perché il settore non profit continua a crescere e a pesare anche in termini di contenuti economici e occupazionali; tale tematica, che comporta l’esame di una normativa complessa e in continua evoluzione (riforma del terzo settore, leggi su volontariato, ONLUS, impresa sociale, ONG, promozione sociale), è sempre stata oggetto di attenzione ed intervento da parte dello Studio.
Lo Studio ha al suo attivo docenze universitarie in materia (Master in diverse università italiane), attività di formazione avanzata con particolare riferimento alla commissione non profit dell’Ordine dei Commercialisti di Milano, collaborazioni in organismi e commissioni governative (Ministero del Welfare, Agenzia governativa per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale), attività di ricerca con enti regionali, pubblicazioni, editoria specialistica e ruoli di consulenza istituzionale.
Membri dello Studio hanno ricoperto e ricoprono cariche amministrative e di controllo in importanti fondazioni; attività consulenziale e formativa è stata svolta nei confronti di numerose associazioni, fondazioni ed enti, anche religiosi, compresa l’assistenza alla costituzione e le pratiche di riconoscimento giuridico.
La consulenza si estende anche al mondo dello sport, con la sequela di enti di promozione sportiva, società sportive e associazioni sportive dilettantistiche.
L’area delle cooperative è un’area storica di attività dello Studio che ha sviluppato un’ampia attività di assistenza e consulenza alle società cooperative di diversa dimensione, in particolare nell’ambito della cooperazione sociale ed edilizia.
Ampia attenzione è dedicata alle operazioni straordinarie tra cooperative, in particolare alle fusioni ed ai conferimenti.
I professionisti che operano in questo campo sono revisori autorizzati della Confederazione delle Cooperative Italiane e membri della Commissione Centrale per le Cooperative, organismo funzionalmente dipendente dal Ministero delle Attività Produttive, che ha il compito di esprimere pareri sui progetti di legge riguardanti il settore della cooperazione italiana.